lucia triolo: nuvola per terra

nuvola per terraquella baia d’anima lontana irrequieta metanel cerchio dove ti guardo stare dirti parolema non nel tempocome pegno assoluto avvolti i piedi nei tuoicoperto il sesso all’occhioe al tatto d’amoreper rimaner nascosti chi viene oracedevoleé l’uno per l’altro desiderio nel cerchio dove mi vedi stare