LO SCRITTORE – 2

Sorrisi, ancora una volta era riuscito a sorprendermi con la sua capacità di prevedere ogni cosa...

Mi svegliai di soprassalto. Ero confuso come non mai. Ricordavo di aver ascoltato dalla sua voce il racconto del loro rientro a Pescara, l’ultimo episodio che avevo scritto. Eppure, ora mi sembrava quasi un sogno, come se non fosse mai stato a casa mia. Mi alzai e intravidi un foglietto sulla scrivania, bene in vista. Lo lessi.

“Appena ho finito di leggere, ti sei addormentato profondamente. Non ho voluto svegliarti. Hai fatto un buon lavoro e ne sono felice per te. Ci rivedremo tra qualche mese per riprendere da dove abbiamo lasciato. Ti auguro ogni bene …”

Ci rimasi un po’ male. Avrei preferito un altro tipo di commiato. Magari anche una semplice stretta di mano. Poi mi chiesi per quale motivo aveva terminato il biglietto con dei puntini sospensivi e senza firmarsi. Istintivamente girai il biglietto. C’erano scritte altre due righe.

“…La prossima volta avremo modo di salutarci con una stretta di mano.”

In fondo alle due righe c’era un graffio che rappresentava la sua firma. Sorrisi, ancora una volta era riuscito a sorprendermi con la sua capacità di prevedere ogni cosa.

Decisi di trascorrere un paio di giorni in assoluto riposo. Avevo una gran voglia di ricominciare a scrivere della sua vita, ma volevo farlo al meglio e per questo avevo bisogno di stare ben rilassato.

Dopo tre mesi ero riuscito a terminare anche la seconda parte, quella che riguardava la sua maturità. Un periodo ricco di sorprese. Gli capitano eventi che modificano radicalmente la sua vita. Eventi positivi, ma anche negativi. Ottime intuizioni, ma anche gravi errori. Del resto chi è che non commette degli errori nel corso della propria vita? Io, se ne fossi degno, sarei pronto a perdonargli qualsiasi peccato. Conoscendolo, non riesco a fare a meno di amarlo, di portargli devozione, onore, rispetto.

Il tre di aprile del 2009 alle ore 16,00 ero fuori al bar ‘Due pini’, poco distante da casa mia. Mi ero fatto servire un caffè. Ricordo bene che era di venerdì. C’era un fresco gradevole e mi sentivo proprio a mio agio. Non amo andare al bar, anzi provo fastidio a frequentare luoghi affollati, ma quel pomeriggio c’ero solo io. Ero l’unico cliente. Provai a sorseggiare il mio caffè, assaporandolo lentamente e aspirandone l’aroma come balsamo a tutte le altre mie sgradevoli sensazioni. Mi guardai intorno attentamente. Avevo la sensazione di essere spiato. Subito pensai a lui. Erano passati tre mesi. Avevo finito la seconda parte del lavoro che mi aveva assegnato e mi aspettavo che da un momento all’altro si sarebbe fatto vivo.

“Eccomi qua!”

Rimasi immobile. Impossibile equivocare. Era la sua voce. Stava dietro di me. Non mi girai. Sorrisi a me stesso e gli dissi come se stesse davanti a me:

“Ti aspettavo. Pensavo ci saremmo rivisti a casa. Come facevi a sapere che ero qua?”

Mi si presentò davanti.

“Ormai dovresti essere ben informato sui miei poteri e potenzialità. Sono arrivato a Frosinone e mi sono diretto alla tua casa. Ho parcheggiato l’auto e ho pensato a te. Ti ho visto con la mia mente che eri qua e ti ho raggiunto.”

Gli chiesi se potevo offrirgli qualcosa, ma mi fece capire di no. Pagai il conto e ci incamminammo verso casa. 

“Ho preferito venire a quest’ora così ci saranno speranze che non ti dovrò lasciare morto dal sonno.”

Non potei fare a meno di sorridere, notando con piacere che era di buonumore. Arrivati a casa, accesi il computer e caricai il file che lo riguardava. Si accomodò al solito posto e iniziò la lettura.

Il passo letterario “Lo scrittore 2” è tratto dal libro “AMBIZIONE E CINISMO“, secondo volume della trilogia “IL SENSO DELLA VITA“.

Esso rappresenta il “Prologo”, una cornice al romanzo vero e proprio, una storia nella storia.

Acquistabile nei due formati disponibili. Il formato ebook a €3,99 cliccando sul seguente link: https://amzn.to/3tDLgeb

Il formato cartaceo a €12,48 cliccando sul seguente link: https://amzn.to/3pMgIpv

Pubblicato da demartinoantonio

DOCENTE DI LINGUA INGLESE, SCRITTORE.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: