la ballata della stanza accanto

Siamo fra noi
uomini, donne, giovani, vecchi, bambini,
buoni e cattivi
abitiamo sgangherate baracche.

ci cadono addosso,
ci mandano via

ogni tanto vengo a trovarti,
quando il tempo gira all’ indietro.
C’è una vecchia signora
nella stanza accanto. 
Fa tanto rumore.

La vecchia signora mi lancia sguardi.
Ha mille occhi.
Non che le importi dove arriva
il suo sguardo.

L’importante è che parta.
È così che comunica.
È pettegola la vecchia signora
è una signora che mi somiglia

mi cade addosso, 
mi manda via.

Uomini, donne, bambini, anziani
buoni e cattivi,
siamo fra noi
abitiamo sgangherate baracche.

Costruisce maschere, e ride.
È pettegola la vecchia signora
è una signora che mi somiglia.

Con la mente porta
la sua stanza nella tua
dice solenne: “è l’ora del the”.

Uomini, donne, anziani, bambini,
buoni e cattivi,
avete un passato, 
ma non avete un volto.
Siete tutti invitati.

Restiamo tra noi
in sgangherate baracche
che ci cadono addosso, 
ci mandano via.

Ogni tanto vengo a trovarti
mentre il tempo gira all’indietro,
a cercare la vecchia signora
che mi somiglia,
è pettegola la vecchia signora
con la mente porta

la sua stanza nella tua….

Una opinione su "la ballata della stanza accanto"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: